RSS Feed

Come aiutare

3

Tutto quello che trovate su questo sito è a vostra disposizione gratuitamente, ma la realizzazione ed il mantenimento di questo lavoro, richiede da parte mia un impegno in termini di tempo e denaro! (Soprattutto tempo privato alla mia splendida famiglia!)

Non ho mai pensato di guadagnare con questa mia attività, e non è mia intenzione farlo, tuttavia un piccolo contributo non potrebbe che farmi piacere e potrebbe servire per aiutarmi ad offrirvi un servizio migliore, quindi…

… se ti piace quello che faccio, se apprezzi il mio lavoro oppure se ti sono stato utile in una o più occasioni, fammelo sapere!


Cari amici, stiamo cercando di completare la raccolta delle riviste ma non riusciamo a trovare alcuni numeri. Per questo rivolgiamo a tutti un appello affinchè possiate aiutarci a trovare le riviste mancanti. Potete vedere quali numeri stiamo cercando consultando l’elenco in fondo alle pagine delle riviste: tutti i numeri che non trovate costituiscono i buchi che vorremmo colmare. Vi preghiamo di aiutarci a recuperare questi preziosi reperti, perchè possano tornare ad essere a disposizione di tutti.

 COLLABORA ANCHE TU: ISTRUZIONI PER LA SCANSIONE DELLE RIVISTE

Prima di iniziare la scansione delle vostre riviste vi preghiamo di contattarci tramite email all’indirizzo che trovate in fondo alla pagina e inviarci la lista delle riviste che avete. In questo modo, per ciascuna rivista potremo verificare che non ci siano problemi di diritti d’autore e che sia una rivista effettivamente utile (alcune riviste, pur non essendo ancora nel sito, le abbiamo ma sono in attesa di scansione).

1 – Scandire a colori anche le pagine in bianco e nero (serve per togliere le eventuali dominanti colorate causate ad es, dall’ingiallimento della carta). Fare qualche prova per controllare che luminosità e contrasto siano ben regolati: caratteri di stampa ben netti, fotografie non eccessivamente contrastate, fondo il più possibile chiaro. Nota per chi decidesse di scandire in bianco e nero le pagine che sono in bianco e nero: usare sempre 256 livelli di grigio (mai solo bianco/nero) e se si ha a che fare con originali vecchi o ingialliti, inserire il filtro del rosso nelle opzioni di scansione.

2 – Risoluzione: 400 dpi. Solo in casi di forza maggiore ripiegare sui 300 dpi (lo scanner dovesse essere inaccettabilmente lento o non prevedesse i 400 dpi). Nota: stabilita una risoluzione per le scansione, questa non deve essere cambiata nel corso della stessa rivista: si avrebbero pagine con dimensioni diverse.

3 – Formato dei file in uscita: jpeg senza compressione. Risulterà un file per pagina da collocare in una cartella. Non preoccuparti dell’ingombro complessivo, che sicuramente sarà grande: penseremo noi a comporre i file jpg in un unico “pdf” e a farlo dimagrire. 4 – Dimensioni – Imposta nello scanner le dimensioni in modo da non tagliare i bordi. Ricorda: una cosa tagliata è perduta, mentre un bordo si può togliere facilmente. Se poi le dimensioni sono esatte, meno lavoro da fare dopo.

Nota 1: Quasi tutti gli scanner hanno una piccola zona morta di un paio di mm sui bordi. Se vi sono originali con foto e disegni che arrivano fino al bordo, occorre tenerne conto, per esempio disponendo un paio di striscioline di cartoncino che allontaninino l’originale di una quantità fissa e nota dal bordo.

Nota 2: E’ utile ricordare che le dimensioni della pagina in un fascicolo “senza costola” (ad es: legato con punti) variano: le pagine esterne sono più lunghe di quelle interne. La copertina è più lunga della pagina centrale di circa 3/4 lo spessore del fascicolo. Se, ad esempio, il fascicolo è spesso 4 mm, la differenza è di circa 3 mm.

5 – Allineamento – Anche se in post lavorazione è possibile correggere errori di allineamento, è consigliabile cercare di tenere ben allineata la pagina con la finestra dello scanner. Questa osservazione sembra ovvia, ma in realtà se si scandisce un libro o una rivista un po’ spessa, è facile sbagliarsi e mettere a battuta il corpo delle altre pagine, mentre la pagina in scansione non lo è. Quindi il metodo è: separare la pagina in scansione dalle altre, allinearla con i bordi dello scanner e solo dopo, appoggiarvi sopra il resto. Se poi è la stampa a non essere allineata con i bordi (molte sono le vecchie riviste rifilate male) conviene comunque riferirsi ai bordi della pagina. Conviene allineare il bordo esterno della pagina con cui ovviamente si può fare una battuta precisa; questo vuol dire avere le pagine pari dritte e le dispari rivesciate, ma non è un problema.

6 – La bestia nera della scansione è la parte centrale delle riviste e dei libri rilegati strettamente, specie se la stampa arriva vicino al centro. In questo caso, conviene “lavorare” il fascicolo aprendolo il più possibile prima di cominciare la scansione. Procedendo gradualmente dal centro si riesce spesso ad ottenere una buona apertura senza danneggiare il fascicolo. In ogni caso è molto importante premere al centro e in modo il più possibile uniforme. La deformazione al centro si può correggere con programmi appositi, ma è molto laborioso farlo, mentre la sfocatura è quasi impossibile da correggere.

7 – Punti metallici – Se si scandiscono fascicoli rilegati con punti metallici, è consigliabile togliere tali punti e scandire i singoli fogli. E’ facile togliere i punti e poi rimetterli, magari sostituendoli con altri o con del filo di cotone. Questo fa bene alla conservazione degli originali (se uno ci tiene); i punti infatti arrugginiscono e la ruggine mangia la carta. Per spedirci i file utilizziamo uno spazio in rete (Dropbox), tramite il quale potete effettuare l’upload. Contattatemi per i dettagli. A volte non riusciamo a rispondere alle email in tempi rapidissimi ma rispondiamo a tutti. Grazie!

La nostra e-mail: settenigmistica@gmail.com

3 comments »

  1. Andrea ha detto:

    La sinfonia di parole crociate del numero 4301 è un vero incubo: ho finito le definizioni ma ho ancora un buco in basso a sinistra che non so come riempire. Dove ho sbagliato? Cosa ho dimenticato? Aiuto!!!!

  2. Antonio Perucatti ha detto:

    potrei avere cortesemente la soluzione di:

    CORNICI CONCENTRICHE 2993 inserite nella Settimana E. n.4329 del 12 Marzo 2015.

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter

Chat

Cerca

Scopo

Questo sito non ha scopi di lucro. Il suo obiettivo è diffondere la cultura enigmistica italiana specialmente tra i milioni di italiani e discendenti sparsi per il mondo.

Archivi

Commenti recenti

    User AvatarAlessandro Salve a tutti gli enigmisti del sito. Da quando ho memoria (primi anni 60), ricordo le settimane enigmistiche sul comodino di mio padre (che, da... – 25 Mag 2:54 PM
    User AvatarGiovanni Staub Mitici! :-) Giò – 06 Mag 7:20 PM
    User AvatarLeonardo Da qualche tempo sto tentando di fare una "raccolta completa" del Quesito con la Susi con relative soluzioni. Dal quesito N.560 (SE 2155 del )... – 01 Mag 7:27 PM
    User AvatarEnigmistica Amico Giovanni, grazie per le parole :) La 4300 è pure qui, nella cartella Mediafire: http://www.mediafire.com/download/btkfi6c3bcwac31/Settim_Enig_4300_-_21_Agosto_2014.pdf Auguri e buona settimana a Lei! – 01 Mag 3:53 PM
    User AvatarGiovanni Staub ...ma io non abbastanza :-( Per le soluzioni del numero 4299 ho bisogno del 4300, no? Vi ringrazio sin d'ora per la vostra gradita risposta... – 01 Mag 1:41 PM
  • Older »